logo

Anni Avis Genga

"donare sangue è semplicemente importante"

CRITERI PER LA DONAZIONE


Il Centro Trasfusionale di Fabriano ci ha comunicato le nuove linee guida per l'idoneità alla donazione del sangue e degli emocomponenti del Dipartimento Regionale di medicina trasfusionale in base ai nuovi decreti del 03/03/2005 e successivi.
Al fine di schematizzare e facilitarne la lettura l'elenco risulta, ovviamente, incompleto, per tale motivo, per qualunque problema non trattato o non chiarito nelle seguenti righe, il Donatore/trice è pregato di contattare direttamente un medico del Centro Trasfusionale dalle ore 7:30 alle ore 13:30 di tutti i giorni feriali ai seguenti numeri: 0732 707281 - 0732 707370.

Può essere Accettato come aspirante donatore qualsiasi soggetto dai 18 ai 60 anni (il donatore arruolato può donare fino all’età di 65 anni, con eventuale proroga fino a 67 anni, valutando lo stato di salute, e comunque non più di tre donazioni nei due anni oltre il limite di legge dei 65 anni).
L’aspirante donatore, naturalmente deve godere di buona salute e deve avere un peso minimo di 50 kg.

NON risulta idoneo a donare il soggetto che soffra o abbia sofferto di:


Esistono poi alcune situazioni o patologie che necessitano prima della donazione di un PERIODO di SOSPENSIONE trascorso il quale, il donatore può risultare idoneo alla donazione. Si elencano di seguito le più frequenti:

UN ANNO DI SOSPENSIONE previsto dopo:
il parto e dopo sospensione dell'allattamento.

SEI MESI DI SOSPENSIONE previsti dopo:
Aborto, Toxoplasmosi, Mononucleosi, Herpes Zooster, malattia da Citomegalovirus, malattia di Lyme (il tempo si conta dalla guarigione avvenuta)
Malaria (sospensione temporanea alla donazione di componenti cellulari (globuli rossi, piastrine) per 6 mesi dopo aver lasciato la zona endemica interessata; può invece donare da subito plasma per il frazionamento industriale ma non per uso clinico).

QUATTRO MESI DI SOSPENSIONE previsti dopo:
intervento chirurgico; intervento in laparoscopia e/o endoscopia; indagini endoscopiche (gastroscopia, colonscopia, rettoscopia, cistoscopia, isteroscopia, artroscopia); trasfusione di sangue e derivati; foratura delle orecchie; tatuaggi; piercing; immunoglobuline; rapporti sessuali con soggetti a rischio di trasmissione di malattie infettive.

SOSPENSIONE DOPO VIAGGI ALL'ESTERO:
SEI MESI in paesi tropicali
TRE MESI in paesi sub-tropicali ed Est Europa
UN MESE in paesi occidentali/Europa

TRE MESI: dopo puntura di zecca ed in assenza di malattia.

UN MESE: dopo la guarigione di malattie infettive e cure odontoiatriche di vario tipo.

QUINDICI GIORNI dopo la guarigione di una influenza.

UNA SETTIMANA dopo la guarigione di un raffreddore.

IN CASO DI VACCINAZIONI:
Sospensione di quattro settimane per: morbillo, parotite, febbre gialla, poliomelite, rosolia, TBC
Sospensione di 48 ore per: tetano, peste, tifo, paratifo, influenza, pertosse, difterite, colera, rabbia, virus epatite "A" e "B".

USO DI FARMACI:
Come fatto generale, stante il motivo che un farmaco si prende per curare una malattia, la sospensione dipende anche dalla malattia stessa. ATTENDERE in caso di utilizzo di:
Cortisonici - tre settimane dopo il termine della cura;
Antibiotici - due settimane dopo li termine della cura;
Farmaci anti-infiammatori non steroidei (FANS e/o simili) - cinque giorni dal termine della cura;
Aspirina assunta in modo continuativo - esclusione permanente (in relazione alla malattia di base);
In caso di terapia anti-ipertensiva consigliato sospendre il farmaco la mattina prima della donazione, ed eventuale assunzione dopo la donazione;
In caso di ipertrofia prostatica se utilizzati Finasteride e derivati sospensione di due mesi dalla fine della terapia;
Sedativi e ansiolitici, uso occasionale - sospensione di sette giorni;
Nessuna sospensione per pillola e dispositivi anticoncezionali.

A casa, prima di recarsi a donare, è concessa una colazione leggera (thè, qualche fetta biscottata)


Il Responsabile C.T. Fabriano